Giuseppe Migneco – Ott. 2001

“Personale”
Dal 13 ottobre al 18 novembre ’01

Personale con opere dal ’60 al ’90 di Giuseppe Migneco presso la GALLERIA DE NISI via Botticelli 15 CASERTA dal 13 ottobre al 18 novembre 2001

La ricerca pittorica di Migneco penetra e trova la propria forza interpretativa non solo nelle spinte emotive e pulsionali dell’intuizione, ma anche e soprattutto nel proprio animo, nella memoria.
Tant’è che si può stigmatizzare, quale pittura del colore pur con le sue irrequietezze e sperimentazioni formali, dettate da una ricerca coerente che trasforma e realizza, con espressionismo arcaico, luoghi e personaggi che vengono a galla dai ricordi, dai sogni, dall’io più profondo, dalla sua sacra sicilianità.
Pur presente attivamente in corrente, si può affermare egualmente che nell’espressionismo di Van Gogh, trova la sua migliore committenza coloristica e formale, eleggendo lo stesso a maestro – modello, nell’indicare la libertà poetica del colore magnificamente risolto con il binomio pittura – poesia.
E così la contadina o il pescatore, colti nella loro naturale sinuosità, trasmettono enigmi simbolici di allegorie appena percepite e l’Artista li abbraccia con lo sguardo e li accarezza con il colore, mentre l’immaginazione con la semplicità della sintesi, si fonde con l’armonia della natura nell’ebbrezza della materia.

Sicuramente gli dobbiamo la riconoscenza per averci resi partecipi di un mondo d’altri tempi ed ormai in via d’estinzione, quindi, un ricordo onirico fatto di pittura – poesia.

.

.